OVERVIEW

I Percorsi della Val D'Orcia

Vdi_Icona_Percorsi (2)

Giardini della val d'orcia

Rose Lloyd, pittrice inglese, si è innamorata della Val d’Orcia e vi si è trasferita. Qui sogna di poter dipingere e costruire un giardino. Intende visitare tutti i celebri giardini della Val d’Orcia per trarne ispirazione.

Vdi_Icona_Percorsi (9)

Santi ed eremiti

Fra felice, frate del convento francescano di San Sepolcro, è in viaggio per Roma sulla via Francigena. A Sansepolcro si trovava il polittico del Sassetta del 1444 da cui abbiamo preso il nostro frate e dove, nelle “Nozze mistiche”, San Francesco è in Val d’Orcia. Il religioso è affascinato dalle storie di santi ed eremiti della valle, che reputa un luogo di contemplazione e rapimenti mistici.

Vdi_Icona_Percorsi (11)

castelli e fortezze

William Hazlitt, filosofo, saggista e pittore Inglese, che tra il 1824 e il 1826 fece il Grand Tour visitando la Francia e l’Italia. Passò per la Val d’Orcia descrivendola nel suo diario di viaggio come un posto romantico e pittoresco. Si sofferma in special modo sulle rocche e i castelli, visti come emblema dello splendore del passato contrapposto alla desolazione del presente. 

Vdi_Icona_Percorsi (12)

Valle ospitale

Bernardo Buontalenti, architetto del Granducato dei Medici, fu anche uno scenografo e un artista. Tra il 1584-87 si crede che abbia progettato l’Osteria grossa di Radicofani. Viene raccontato il suo viaggio verso Radicofani, lungo il quale avrebbe osservato le strutture per l’accoglienza dei viandanti e pellegrini sulla Francigena, per trarne ispirazione.

Vdi_Icona_Percorsi (10)

Vulcani terremoti e terme

Bernard de Montfaucon, benedettino paleografo e archeologo francese, a fine Seicento partì per il Grand Tour in Italia in cerca di antichi manoscritti. Durante il suo ritorno verso la Francia, nel febbraio del 1700, passò per Radicofani pochi giorni dopo un disastroso terremoto che l’aveva gravemente danneggiata. Bernard de Montfaucon scrive al suo amico Gerard della sua stessa abbazia.

Vdi_Icona_Percorsi (8)

Artisti in Val d’Orcia

George Raymond Donington, storico, critico d’arte e docente inglese appassionato di Siena e dell’arte senese nel Medioevo e nel Rinascimento, dopo aver visto una mostra, intraprende un viaggio alla scoperta delle opere d’arte della Val d’Orcia. 

Vdi_Icona_Percorsi (1)

Girovagando per musei

Clelia Patrizi, giovane appassionata d’arte, in particolar modo di pittura senese che con la sua amica Lara va a fare un giro per i musei locali della Val d’Orcia.

Vdi_Icona_Percorsi (13)

Val d’Orcia patrimonio dell’Umanità

Isabella Marni, membro del Centro per il patrimonio dell’UNESCO,si reca nella valle dopo aver studiato il paesaggio orciano fatto di cultura, arte e natura. Isabella racconta delle tappe del suo viaggio per scoprire alcuni dei luoghi simbolo del paesaggio orciano.

Vdi_Icona_Percorsi (6)

Arti e Mestieri

Adelmo Leoni, novantasettenne abitante di Montalcino, che fino agli anni Settanta è stato funaio. Ricorda gli antichi mestieri della Val d’Orcia.

Vdi_Icona_Percorsi (7)

Cinema in Val d’Orcia

Federico Gusman è un giovane regista tedesco di circa trent’anni in viaggio per la Val d’Orcia in cerca dei luoghi dove hanno girato alcune tra le sue pellicole cinematografiche preferite. Grande cinefilo, vede il mondo come attraverso la telecamera.

Vdi_Icona_Percorsi (5)

Aneddoti e curiosità

Il menestrello Milo attraversa i tempi e i luoghi, in cerca da sempre di storie da raccontare e tramandare. Viene da lontano, ha viaggiato al seguito di Carlo Magno sulla via Francigena fin nella Val d’Orcia e la sua sete di storie, tra un’avventura e l’altra, l’ha portato fino ai nostri giorni, dove si è unito ai teatranti del teatro povero di Monticchiello per condividere l’arte del raccontare attraverso il teatro.

Vdi_Icona_Percorsi (4)

Vino in Val d’Orcia

È Biagio di Monluc a raccontare del vino della Val d’Orcia. Di famiglia nobile, ma ormai in declino, si arruolò nell’esercito francese comandato dal re Francesco I per partecipare alle “Guerre di Italia”. Prese parte alla difesa della Repubblica di Siena, assediata dall’esercito di Carlo V e dai Medici. A questa impresa deve la sua fama, e poi alla stesura dei Commentari che divennero, come lì definì il re di Francia Enrico V, la “Bibbia del soldato”.

Virtual Destination Italy - Grandtour Today
PROGETTO VAL D'ORCIA

Il Viaggio Interiore

Vdi_Icona_Percorsi (3)

La Val d’Orcia ha qualcosa in serbo per te. Se saprai stare in ascolto, se permetterai al tuo Essere di riceverlo, un messaggio ti sarà dato e sarà certamente molto importante per te. Una volta qui non potrai fare a meno di tornare, qualcosa dentro di te richiamerà il tuo spirito. Prepara il tuo taccuino magico per godere di questo viaggio e non dimenticare i doni che ti porterà. Prendi appunti e fallo subito altrimenti molto ti sfuggirà!

Buon viaggio!

Castiglione d’Orcia. Sii calmo… sogna e scrivi.

Due rocche svettano verso il cielo: la Rocca di Tentennano con la Aldobrandesca, l’una potenzia l’altra. La vista è impagabile, godrai della Val d’Orcia a 360 gradi, respira, sii calmo e ascolta la magica presenza in te.

Montalcino. Sii calmo… scegli e scrivi.

Borgo medioevale e terra di grandi imprese conosciute in tutto il mondo. La mirabile affermazione a livello internazionale di questo luogo che ha integrato storia, bellezza e impresa richiama a una riflessione sulla responsabilità.

Pienza. Sii calmo… ricorda e scrivi.

Storia e arte si uniscono, magnificamente potenziate dalle arti e dai mestieri che qui si manifestano in maniera più evidente. Tutto è avvolto dall’amore cui Pienza si affida. Non sprecare i tuoi talenti, osserva e ricorda chi sei e cosa ami fare.

San Quirico d’Orcia. Sii calmo… gioisci e scrivi.

Un passo indietro nella calma di un tempo ma anche nella bellezza e nella gioia di un borgo pieno di fascino. Rallenta il tuo ritmo, interrompi la meccanicità che permea la vita quotidiana, trova un punto, fermati, ascolta, assapora, osserva e concediti uno sguardo distaccato su tutto ciò che ti riguarda, la tua vita di tutti i giorni, le tue relazioni personali e professionali.

Radicofani. Sii calmo… ascolta e scrivi.

Al limitare della Val d’Orcia ti ritroverai in un ambiente diverso, ugualmente meraviglioso nel suo essere differente rispetto agli altri quattro comuni. Cambiano i colori, muta l’orientamento dello sguardo e dalla sua fortezza. Ascolta il silenzio, accedi allo spirito del luogo che ti ricorda di essere grato.
Riproduci video
SCARICA L'APP
Grazie all’app Virtual Destination Italy potrai rivivere la magia del Grand Tour guidato fra le principali tappe dai racconti di personaggi, studiosi, artisti che hanno viaggiato e visitato il paese. Seleziona la tappa che più interessa e scopri le storie in essa contenute, fai la conoscenza del personaggio-avatar che sarà la tua guida e scopri tante curiosità attraverso la narrazione multimediale delle diverse attrazioni. Utilizza le mappe e la speciale funzione portami qui per spostarti fra i diversi luoghi alla ricerca di tutti i percorsi e le tappe che ti interessano di più scegliendo l’ordine in cui esplorarli.